News

Film in concorso Premio Maestrale sezione lungometraggi - LA GUERRA DEI CAFONI

 La guerra dei cafoni

LA GUERRA DEI CAFONI di Davide Barletti | Lorenzo Conte (Italia, 2017, o.l.: italiano/griko bizantino/dialetti pugliesi, subt.: eng., 97’30”)
Scen.: Davide Barletti, Lorenzo Conte, Carlo D'Amicis, Barbara Alberti - Dir. Fot.: Duccio Cimatti - Mo.: Jacopo Quadri - Mu.: David Aaron Logan - Pr.: Minimum Fax Media - Int.: Ernesto Mahieux, Claudio Santamaria, Fabrizio Saccomanno, Fabrizio Pugliese, Donato Paterno, Pasquale Patruno, Piero Dionisio, Kevin Magrì, Angelo Cucinelli, Pierluigi Elia, Pierpaolo Donno, Alksander Di Tano, Gateano Fiore, Pasquale Lepore, Leonardo Morello, Stefano Pellegrini, Nicolò Grassi, Domenico Lacriola, Marco Dell’Aglio, Mariano Barnabà, Francesco De Taro, Angelo Corelli, Luigi Indiveri, Davide Giarletti, Letizia Pia Cartolaro, Alice Azzariti, Angelo Pignatelli, Danilo Palmisano

> proiezione: mercoledì 6 dicembre, alle 20.30 presso Auditorium Comunale di Cagliari, Piazza Dettori, 8

Sinossi / Synopsis
Una commedia e un affresco sociale, un romanzo di formazione e una favola: tutto questo è La guerra dei cafoni, storia di adolescenti ambientata in un Sud Italia incontaminato e metafisico a metà degli anni ’70. A Torrematta, territorio selvaggio e sconfinato in cui non vi è traccia di adulti, ogni estate si combatte una lotta tra bande: da una parte i figli dei ricchi, i signori, e dall’altra i figli della terra, i cafoni. A capo dei rispettivi schieramenti si fronteggiano il fascinoso Francisco Marinho e il torvo Scaleno. Si combattono dalla culla, trascinando nel conflitto di classe i propri “soldati”. Mentre nascono alla vita adulta, alle spalle di Francisco Marinho, di Mela, e di tutti gli altri giovani protagonisti di questa storia, muore un’epoca.

The struggle between the highest and lowest classes of the population has been raging for centuries, suggests the prologue of this film. A father and son work the land for their master, but are punished for ‘stealing’ water from a well. In 1975, the noblemen and peasants dynamics is represented by two groups of boys who are still in conflict because of their social status. No one knows why they are constantly fighting, but the status quo of their inequality remains intact. While the young yokels try to unleash a revolution, the leader of the rich folks falls in love with a pretty girl of the opposing faction. In this tragicomic microcosm in the vein of Moonrise Kingdom, the struggle between the two camps symbolises every social struggle in history.

#babelff2017 I #Cagliari I #lingueminoritarie I #festivalcinematografico I #cinetecasarda I #TerradePunt I #AreaVisuale I #limbasarda I #AssociazioneBabel I Tore Cubeddu I Antonello ZandaI Paolo Carboni

CANALI UFFICIALI

CONDIVIDI LA PAGINA

BABEL FILM FESTIVAL
c/o Società Umanitaria
Viale Trieste 118, 126 - Cagliari
Privacy Credits
© Tutti i Diritti Riservati
SEGRETERIA
Tel. +39 070 278630
info@babelfilmfestival.com